27 marzo 2009

HONOLULU MARATHON with Terramia

By Mauro Battello 27 marzo 2009 alle ore



Una delle maratone più grandi e famose del mondo, che offre l'occasione per una vacanza in una delle mete turistiche più famose del mondo: le Isole Hawaii.
L'Honolulu Marathon, quest'anno alla 37a edizione, è una delle gare preferite dai maratoneti di ogni paese, e con i suoi 25.000 partecipanti si classifica terza maratona degli Stati Uniti e sesta del mondo. E' anche una delle gare ideali per chi corre una maratona per la prima volta, o anche per chi desidera vivere questa esperienza camminando: infatti l'assenza di tempo limite la rende una gara alla portata di tutti.
Il percorso è bellissimo, buona parte lungo il mare. La partenza è alle 5 del mattino, con un meraviglioso spettacolo di fuochi d'artificio, da Ala Moana Beach Park, poi il percorso, leggermente ondulato, continua fronte-mare nella zona centralle di Honolulu, gira intorno al vulcano Diamon Head, attraversa la zona residenziale Hawaii Kay per poi terminare nel Kapiolani Park, nei pressi della spiaggia di Waikiki.
Il tracciato è leggermente ondulato, l'organizzazione è efficente, i ristori e gli spugnaggi sono regolari, l'atmosfera è quella di una vera festa, all'arrivo doccia fresca e collana di conchiglie per tutti.
Nessun tempo limite, anche i camminatori sono benvenuti.
Temperatura fra i 18 e i 27 gradi.
Lo scorso anno primo fra gli uomini l'etiope Ambesse Tolosa in 2:17:26 mentre fra le donne ha primeggiato la russa Alevtina Biktimirova in 2:33:07.

12 commenti:

  • Cari bloggers:
    ho postato per discutere di questa maratona.
    Su due piedi mi viene da dire: sembra essere economicamente abbordabile considerando tutto, voi che dite?

    Pensate che bello organizzare un blogpoint in un'occasione del genere...
    Dai ragazzi, in futuro uniamo le nostre forze organizzative e andiamoci a godere quest'esperienza!

    27 marzo 2009 15:51

  • Forse non sarebbe il caso di pubblicare cose piu' corte e magari collegarle al tuo blog o dove hai scaricato il programma di viaggio?

    27 marzo 2009 15:59

  • Primo: nn ho scaricato il pogramma di viaggio;
    secondo: il mio blog sono i vostri e questi centralizzati;
    terzo: avete fatto tutto per centralizzare in un unico punto ed ora mi chiedi di utilizzarlo come semplice smistamento? Ma quale fastidio arreca alla tua visione la lunghezza del post?

    Cmq, senza polemizzare: se lo volete più corto fatemelo sapere, il mio era un modo per dare risalto all'evento.

    Evidentemente infastidisce i + sensibili.

    27 marzo 2009 16:08

  • Ma perche' prendersela per una semplice annotazione? "infastidisce i + sensibili"?!?!?! mah...

    Il post e' effettivamente lungo. Se 4 persone postano 4 post come questo si esaurisce tutto lo spazio della pagina a scapito dei post precedenti (o comunque uno si stanca di leggere o financo scrollare il testo e non arriva ai post sottostanti).

    Io interpreto l'esistenza di questo blog come una bacheca dove poter postare tutti cercando di proporre piu' argomenti di interesse per tutti. Diventa quindi evidente come un post di qualche riga a mo' di stimolo per chi fosse interessato e' piu' che sufficiente e lascia a spazio anche ad altri post simili con vantaggio della comunita' tutta.

    Comunque questa e' la mia opinione personale.

    27 marzo 2009 16:17

  • accorciato, senza polemica.

    L'edizione 2008 prevedeva queste quote:

    HOLIDAYINN FISHERMAN'S WHARF 3*
    HOTEL PACIFIC BEACH 4*
    cam 3 1.690
    cam 2 1.780
    cam 1 2.250

    E comprendevano:
    Volo di linea a/r. da Milano o Roma
    Sistemazione alberghiera in hotel di categoria 3 stelle a San Francisco, per 2 notti con servizio di solo pernottamento
    Sistemazione alberghiera in hotel di categoria 4 stelle a Honolulu, per 5 notti con servizio di solo pernottamento
    Trasferimenti Aereoporto/Albergo/Aereoporto con assistenza di personale Terramia
    Assistenza Terramia al Tavolo Cortesia dell’Albergo
    Trasferimento degli atleti alla partenza della gara
    Assicurazione di Viaggio Elvia
    Kit Terramia: per tutti zaino, polo, k-way; per i maratoneti completino tricolore da gara.

    In dettaglio:

    PROGRAMMA HONOLULU CLASSIC
    da Martedì 9 a Giovedì 18 Dicembre 2008
    2 notti a San Francisco, 5 a Honolulu, 2 in volo.

    Primo giorno, Martedì 9 Dicembre
    SI PARTE PER SAN FRANCISCO! Partiamo in mattinata con volo di linea da Milano o Roma. Il volo fa scalo a New York e arriva a San Francisco verso le 20,00 ora locale. Trasferimento con bus Terramia in Hotel di categoria 3 stelle, e sistemazione nelle camere riservate. Serata libera e pernottamento in hotel.

    Secondo giorno, Mercoledì 10 Dicembre.
    SAN FRANCISCO. Una intera giornata a disposizione per visitare San Francisco, individualmente o con escursioni facoltative guidate. Ma prima di iniziare la scoperta della città, i maratoneti non potranno perdersi un allenamento collettivo nel Golden Gate Park, con attraversamento del celebre ponte e arrivo a Sausalito, graziosa cittadina sul mare nota anche come la Portofino d'America. Da Sausalito torniamo col ferry boat attraversando la baia. Proseguiamo la giornata con due escursioni facoltative, in pullman con guida di lingua italiana: in mattinata la Visita panoramica della Città , che toccherà i principali punti d’interesse come Civic Center, Opera House, Twin Peaks, Golden Gate, Fisherman’s Wharf, Chinatown, Union Square.
    Nel pomeriggio, sempre facoltativa, la Visita di Sausalito e della foresta di Muir Woods, con le sequoie più alte del mondo.
    Chi preferisce le visite individuali, potrà muoversi per la città con i tradizionali cable car, i famosi tram a cremagliera, oppure dedicare mezza giornata alla visita (interessante ma un po' inquietante) del famoso ex penitenziario di Alcatraz, situato sull'isola omonima.
    La cena e la serata sono libere, San Francisco offre molti ristoranti, locali e opportunità di divertimento.

    Terzo giorno, Giovedì 11 Dicembre.
    SAN FRANCISCO-HONOLULU. Sveglia di buon mattino e trasferimento all'aeroporto in pullman riservato. Partiamo in direzione Honolulu dove arriviamo (dopo uno scalo a Salt Lake City) verso le 15,30 ora locale.
    Trasferimento in pullman riservato in hotel, e resto del pomeriggio libero.

    Quarto giorno, Venerdì 12 Dicembre.
    HONOLULU. Giornata di allenamenti sulla spiaggia, relax o escursioni facoltative.
    Alle 9,00 parte il giro facoltativo in pullman di Honolulu e Waikiki , indispensabile per cominciare ad orientarsi. Il tour, della durata di 4 ore, comprende anche la visita del porto di Pearl Harbor, con il monumento commemorativo Uss Arizona Memorial, costruito sui resti dell’omonima nave statunitense colata a picco nel porto durante l’attacco giapponese.
    Il pomeriggio é libero per ritirare il pettorale con tutta calma e visitare l'expo della maratona, che oggi è aperto dalle 10 alle 19.

    Quinto giorno, Sabato 13 Dicembre.
    HONOLULU. Intera giornata a disposizione: chi ha voglia di relax potrà scegliere la spiaggia e un bagno nell'Oceano, chi invece ama le escursioni potrà optare per il bellissimo Giro facoltativo dell’isola di Oahu, in pullman con guida, della durata dell’intera giornata, che ci permetterà di conoscere l’isola di Ohau nella sua completezza.
    Visiteremo la costa nord dell’isola, che presenta un netto contrasto con Honolulu e Waikiki: sulle spiagge si infrangono enormi onde, alte montagne verdissime dominano il paesaggio, piccoli villaggi punteggiano la costa.
    Superando il Diamond Head arriveremo alla Hanauma Bay, una delle più incantevoli insenature dell’isola. Una bella escursione, che occupa tutta la giornata senza essere troppo stancante...domani si corre!
    Rientriamo in hotel vesro sera.

    Sesto giorno, Domenica 14 dicembre.
    HONOLULU. Honolulu Marathon! Sveglia prima del sole, poi ci trasferiamo alla partenza con il pullman Terramia. Alle cinque siamo tutti schierati alla partenza, una salva di fuochi d’artificio dà il via ai 25.000 concorrenti.
    Il grande parco di Kapiolani è tutto in festa per accoglierci al termine della maratona.
    Rientro a piedi in hotel (circa 500 metri) e pomeriggio di relax.

    Settimo giorno, Lunedì 15 Dicembre.
    HONOLULU. Intera giornata di meritato relax post-maratona, spiaggia, shopping e giretti poco impegnativi.

    Ottavo giorno, Martedì 16 Dicembre.
    VERSO CASA. Mattinata libera. Nel pomeriggio trasferimento all'aeroporto di Honolulu e inizio del viaggio di ritorno. Pernottamento in volo.

    Nono giorno, Mercoledì 17 Dicembre.
    IN VIAGGIO. Arriviamo verso le 8 del mattino a Salt Lake City, cambio di aeromobile e volo per Atlanta. Da Atlanta volo per l'Italia, con pernottamento in volo.

    Decimo giorno, Giovedì 18 Dicembre.
    ARRIVO IN ITALIA. Dopo la prima colazione a bordo, arriviamo verso le 9,00 a Milano o Roma.

    27 marzo 2009 16:22

  • Moro nun t'arrabbia...ho trovato io la pagina su terramia del programma, bastava mettere il link che ti indirizzava li' rendendo tutto piu' socrrevole e meno ingombrante. L'ho fatto anche io col post di padova. Cerchiamo solo di trovare un sistema che permetta a tutti di postare.

    27 marzo 2009 17:28

  • Moro, per me hai ragione, ma il fatto che non sei venuto alla cena ti da torto :-)))

    27 marzo 2009 18:25

  • ...a prescindere...me l'ero scordato.

    27 marzo 2009 19:01

  • Si direi che tutto questo è un pò troppo ecessivo....
    Come sapete i fratelli keniani 3 mesi fà erano in terra Hawaiana a fare questa maratona e ne hanno scritto dei post sulla bellissima manifestazione e sulle bellissime terre d'oltre oceano.
    http://nick1271.blogspot.com/2008/12/ed-anche-questa-fatta.html
    Comunque i risultati sono del 2007 e non del 2008...
    Ciao Nick

    27 marzo 2009 21:52

  • oook oook...
    ...Me la so cercata ;O)
    Ma oggi m'avete beccato in um momentaccio e me so sfogato co' voi (co' te Ezio) che nn c'entravate niente!

    Mea culpa amici!

    27 marzo 2009 23:04

  • Chi lo mette un contatore visite.

    28 marzo 2009 10:03

  • GHE PENSO MI...

    28 marzo 2009 13:54

Posta un commento


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

bloggers che corrono... e non solo