17 aprile 2011

Un blogpoint speciale ...

By Micio1970 17 aprile 2011 alle ore
L'iniziativa è di quelle da "circolino rosso" per ideali non solo sportivi ma sopratutto culturali ed etici.
La corsa che unisce è un "Progetto Podistico Turistico Culturale che nasce dalla passione per la corsa e dal desiderio di conoscere in maniera diversa e più approfondita il vasto territorio della provincia di Alessandria". Il tutto si snoda in 60° tappe (dal 16 Aprile al 26 Giugno: il calendario è disponibile qui) che hanno l'ambizione di toccare tutti i comuni della provincia di Alessandria scoprendo di corsa la tipicità di queste terre e portando ad ogni Sindaco il messaggio di Libera, nomi e numeri contro le mafie. L'organizzatore nonchè animatore dell'intero progetto è un blogrunner di grandi numeri (mezza ben sotto gli 80' e maratona ben sotto i 170') e di grande cuore Fiorenzo Piccinini, aiutato dal fratello Paolo.

Ieri partiva la prima tappa e contro tutti gli impegni (bimbi ai nonni) e contro la stanchezza (maratona 6 giorni prima e settimana lavorativa in viaggio) non potevo non esserci sia per la portata sociale dell'iniziativa sia per la portata personale dei luoghi attraversati dalla prima tappa.

E così alle 10 di ieri mattina ero presente allo start con la maglia da Blogtrotters, che finalmente ho usato in una corsa e non in allenamento, a Castellar Guidobono, paesino vicino a Tortona nonchè residenza di Fiorenzo e Paolo. E si parte ...




Da Castellaro si va a Casalnoceto e poi finalmente verso le terre dei miei avi e della mia gioventù cioè Volpedo, magnifico borgo che dette i natali e vide muoversi quel pittore più famoso per il suo quadro più importante, il "Quarto stato", piuttosto che per il suo nome cioè Pellizza.
Qui è d'obbligo una sosta al casa studio del pittore dove dipinse le sue opere più famose e dove purtroppo decise di interrompere la sua vivace e ricca ma non sempre fortunata esistenza.



La sosta nel piccolo gioiello "piazzetta Quarto stato" è da brividi per le emozioni che ci consegna


Da qui ci inerpichiamo verso Monleale, terra origine di quel vitigno, il Timorasso, che sembra aver raggiunto la notorietà, anche internazionale che si merita. Dopo Monleale si va verso PozzolGroppo e dopo qualche saliscendi arriviamo un po' alla spicciolata per la salita ma uniti nello spirito all'arrivo della prima tappa.

Raccomandando a tutti i runner (o agli aspiranti tali ... visto il ritmo a piacere e la possibilità di farne solo alcuni tratti) di partecipare alle prossime tappe, mi resta l'amaro in bocca per il comunque esiguo numero (eravamo 7) dei partecipanti rispetto alle strapartecipate garette Fidal e UISP in questo periodo in zona ...

5 commenti:

  • Complimenti ragazzi avete lasciato un segno

    17 aprile 2011 15:37

  • Bell'iniziativa. Peccato per l'esiguo numero... Grandi!

    17 aprile 2011 17:25

  • Onore al merito di aver trasferito questa grande esperienza! Bravi ragazzi, meritereste qualche articolo in qualche prima pagina, intanto godetevi il POST!

    18 aprile 2011 16:35

  • Grazie ragazzi!
    Il giro prosegue a spron battuto. Vi segnalo due tappe imminenti davvero particolari.
    Il 20 aprile si arriva a casa di Fausto Coppi (Castellania). Mentre il 25 aprile nel pomeriggio verso le 16 ci sarà il gemellaggio con la festa ANPI per la Liberazione a Cantalupo Ligure in presenza di tutti i sindaci della vallata.
    Sfogliate l'agenda degli allenamenti e scegliete quando venire, vi aspetto!

    19 aprile 2011 23:00

  • Domenica 8 maggio c'è la 20^ tappa: Ponzone - Cartosio - Malvicino - Pareto.

    Tappa ricca di saliscendi nel cuore dell'appennino basso piemontese
    agli estremi dell'alto monferrato denominato dai local "bricchi"per le
    caratterstiche asperità.
    Zona di funghi e formagette di capra ed il famoso filetto baciato di Ponzone che annovera anche uno dei belvederi più belli d'Italia.

    Ritrovo: davanti al municipio di Ponzone (Via Roma, 1) alle 10,00.

    6 maggio 2011 18:48

Posta un commento


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

bloggers che corrono... e non solo