28 ottobre 2011

IL CALIFFO SCRITTORE ROMPE IL KATZEN

By Paolo Maggio 28 ottobre 2011 alle ore

Ragazzi, ho avuto l'onore di partecipare ad un'iniziativa editoriale rivoluzionaria in Italia: la prima traduzione del testo sacro dell'allenatore canadese che ha dato l'imprinting al settore velocità nordamericano e caraibico: Charlie Francis. Ostracismi, autoritarismo, mafiosità e irrazionalità tipici della nostra italietta, avevano finora impedito circolazione di nuove idee... ma ora c'è internet!
Io ho scritto l'introduzione (mi firmo "luc"). Ho partecipato (gratis) perchè le idee contenute hanno beneficiato anche il mio "lavoro" di allenatore e i miei atleti, e del resto lo stesso CF tenne molti corsi ad allenatori di mezzofondo e fondo. Molte delle idee contenute in questo libro si applicano a qualsiasi specialità (teoria della programmazione di microcicli e macrocicli, impostazione delle singole sedute, gestione della forza). Quindi sono convinto che il libro può essere utile a tutti, specialmente quelli che vogliono "rompere il katzen" che spesso caratterizza l'allenamento dell'amatore. Inoltre è una chicca a livello di cultura sportiva generale... uno che si interessa di cinema non può non aver visto fellini o kubrick, giusto?Con nostra sorpresa (ma non troppo) il libro è già stato divorato voracemente da tutti i maggiori allenatori dei maggiori atleti dello sprint italiano...Nel link sotto troverete una recensione del libro di un importante sito, con stralci della mia introduzione, e la mail dell'autore presso la quale gli interessati potranno richiederlo (18 euro senza spese di spedizione... il costo di una pizza+birra... non fate i tirchi!).Grazie, Luciano.
 
http://www.queenatletica.it/archive/2011/10/12/lo_sprint_di_charlie_francis_nel_meraviglioso_viaggio_di_gianluca_de_luca.asp

20 commenti:

  • sembra interessante!
    ma è utile a chi si dedica alle mezze maratone e maratone?

    28 ottobre 2011 16:35

  • ottimo ed interessante! si spiega perche ' in 3 mesi di preparazione e miglioramento solo della velocita' ho fatto pure il PB in mezza senza lunghi e medi ? ;-)
    parliamone.. Califfo , passa a trovarmi :-)))

    28 ottobre 2011 16:43

  • Ciao Califfo !

    Passo parola !...(;-)

    28 ottobre 2011 17:07

  • Grande Luc : )
    Anch'io curioso di sapere se e' utile per chi corre le lunghe distanze...

    28 ottobre 2011 17:12

  • Grande Luc : )
    Anch'io curioso di sapere se e' utile per chi corre le lunghe distanze...

    28 ottobre 2011 17:12

  • oggettivamente incuriosisce, relativamente al soggetto....

    28 ottobre 2011 17:50

  • Anonimo

    regà, secondo me è utile anche a chi corre lunghe distanze, logicamente "traducendolo" per i vostri bisogni.
    - che sequenze è bene usare tra sedute hard e easy?
    - come, quando e quanto modulare qualità e quantità durante l'anno?
    - come, quando e quanto scaricare prima di una gara importante?
    - quali tecniche di rigenerazione adottare?
    - come programmare sedute di forza?
    - come conviene organizzare una seduta mista?
    ecc.
    sono tutti temi che interessano anche il fondista e alla cui risoluzione un lettore PENSANTE (e che non pretende solo di ricopiare tabelle) può trovare spunti di grande utilità nei CONCETTI esposti.
    caso pratico: anche nel fondo si parla sempre di "trasformazione della forza" (sedute miste di salite/circuito + corsa), come concetto la cosa è trattata nel libro... poi nello specifico il maratoneta non si metterà a sollevare 200kg di squat come alcuni velocisti nel libro! quindi sostituendo "salite" o "circuito a corpo libero" allo "squat con 200kg" il concetto è utilizzabile.
    e poi, oh, ogni weekend spendete na barca de sordi pe annavve a rovina' la salute al ristorante e mo' fate storie pe 18 euri di un'iniziativa STORICA che cambierà i connotati all'atletica nazionale?
    e nnamoooo!
    er califfo.

    28 ottobre 2011 19:37

  • Ok me lo accattero'..!!!
    Lo ordino a la libreria sotto casa sperando che je la faranno e reperillo....

    28 ottobre 2011 19:58

  • ma leggendolo oggi riuscirò ad essere convocato a Londra 2012? :)

    28 ottobre 2011 20:42

  • http://www.noivelocisti.net/home/varie/1839-charlie-francis-un-grande-qallenatoreq.html

    Siete sicuri di questo Francis? Che iniezione dovrete farvi? Ciao a tutti.

    28 ottobre 2011 21:01

  • @er califfo,
    (:-)))...sempre più mito !!!

    28 ottobre 2011 21:14

  • Anonimo

    ciro,
    non farti fregare dalla demagogia mafiosa italiana. francis ha avuto atleti dopati (l'UNICO che lo ha ammesso) come tutti gli altri allenatori. negli anni 80 erano TUTTI dopati, anche in italia.
    in italia hanno sempre tirato fuori sta storia del doping per barrare l'entrata delle sue idee che avrebbero fatto piazza pulita dei "soliti noti" nostrani.
    comunque il doping con le idee sull'allenamento non c'entra na mazza.
    per quanto mi riguarda non credo manco nel GINSENG...
    er califfo.

    28 ottobre 2011 22:09

  • Anonimo

    si dopano anche amatori... anche 70enni:

    http://www.queenatletica.it/archive/2011/10/19/doparsi_a_70_anni_succede_pure_questo.asp

    ora, se l'allenatore de sta scema sosteneva ad es. "bisogna fare ripetute", dovremmo rigettare l'idea di fare ripetute perchè questa se dopava???
    er califfo.

    29 ottobre 2011 11:43

  • @er califfo,@tutti: essendo neofita, non ho il piacere di conoscere gli altri della compagnia editoriale che ha pubblicato il libro, magari ci siete anche voi/tu,anzi, di sicuro, ma allora per divulgare le idee non potreste editare un e-book a meno euri da subito senza aspettare gennaio? Oh, ho bisogno dei consigli sulla velocità per Firenze, Eh? :-)))) *mi piace il post-bagarre*!!!!eh eh eh

    29 ottobre 2011 15:28

  • Anonimo

    a meno euri?
    miiiiiii... a sti livelli è già arrivata la crisi in italia?
    ahahah!
    er califfo.

    30 ottobre 2011 00:12

  • accattivante la tua frase, luc... "Inoltre è una chicca a livello di cultura sportiva generale... uno che si interessa di cinema non può non aver visto fellini o kubrick, giusto?" mi hai colpito al cuore, sto libro me lo prendo...a costo di prendere la bicicletta per andare al lavoro e risparmiare sulla benza... ahahaha...A BANDA DE PURCIARI COMPRATEVE STO LIBRO!

    1 novembre 2011 00:07

  • Anonimo

    big tyler,
    ihihih!
    e faccelo un post ogni tanto sul blog, no? a desaparecido!
    luciano er califfo.

    1 novembre 2011 10:28

  • Leggo solo ora, proverò ad attivarmi per l'acquisto tramite altri blogger, anche perchè non ho un posto per farmelo recapitare.

    2 novembre 2011 08:09

  • Merita d'esser preso anche solo per la copertina e... per legger l'introduzione ;)

    4 novembre 2011 23:01

  • Io l'ho praticamente finito di leggere...una parola: ECCEZIONALE!

    10 novembre 2011 18:29

Posta un commento


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

bloggers che corrono... e non solo